Vita da Campo Italiana
Il forte Corno d'Aola durante la guerra
Origine: libro Guerra Alpina Sull'Adamello 1915 - 1917 p. 56
 
Il forte Corno d'Aola con le cupole corazzate.
Origine: www.fortificazioni.net
 
Il Forte Corno d’Aola con il corpo a monte. Sullo sfondo la Punta Castellaccio (3'029 m.s.l.m.) e la cresta che sale al Corno di Lagoscuro (3'166 m.sl.m.), prime linee del sistema difensivo italiano.
Origine: Tabella informativa nei pressi del muro del forte.
 
Cupola corazzata del Forte Corno d’Aola armato con cannoni da 149/35.
Origine: libro Guerra Alpina Sull'Adamello 1915 - 1917 S. 132 und libro Dallo Stelvio al Garda, Alla Scoperta dei Manufatti della Prima Guerra Mondiale p.67
Ufficiali italiani in posa davanti alle cupole corazzate del forte Corno d'Aola.
Origine: libro Dallo Stelvio al Garda, Alla Scoperta dei Manufatti della Prima Guerra Mondiale p.166
L’interno del forte Corno d'Aola con il lungo corridoio utilizzato per trasferire i proietti dalla polveriera alle postazioni di tiro.
Nel pavimento si riconoscono i binari per i carrelli.
Origine: libro Dallo Stelvio al Garda, Alla Scoperta dei Manufatti della Prima Guerra Mondiale p.168
 
Una porta corazzata del Forte Corno d’Aola scardinata dall’esplosione di proiettili austriaci.
Origine: libro Guerra Alpina Sull'Adamello 1915 - 1917 p. 133
 
Soldati svizzeri ed Alpini italiani sul confine.
Origine: libro Il Capitano sepolto nei Ghiacci p.153
gentilmente messo a disposizione dalla casa editrice Alpinia
 
La caserma alla Bocchetta di Forcola col magazzino (zona Stelvio).
Origine: libro Il Capitano sepolto nei Ghiacci p.121
gentilmente messo a disposizione dalla casa editrice Alpinia
 
Alpini di fronte alla caserma della Forcola.
origine: libro Il Capitano sepolto nei Ghiacci p.119
gentilmente messo a disposizione dalla casa editrice Alpinia
 
torna alla rubrica Foto d'Epoca
ulteriori immagini