Rievocazione storica alla Trincea delle Frasche
San Martino del Carso (GO) 22.10.2011
Panoramica sull’altipiano del Carso, vista dall’agriturismo Gradina. Sulla destra si vede il paese di Doberdò.
Qui si sono combattute le grandi battaglie tra Italiani ed Austro-Ungarici.
In questa zona sono caduti - inutilmente - un milione di soldati.
Bisogna immaginarsi che durante la Grande Guerra, a causa dei bombardamenti, non è rimasto in piedi neppure un albero.
Terra bruciata.
cliccare sull'immagine per ingrandirla
origine: foglio informativo distribuito dall'ufficio d'informazione turistica di Redipuglia
cliccare sull'immagine per ingrandirla
La prima linea Imperiale tra il Monte San Michele e San Martino del Carso.
La collina visibile sullo sfondo è la quota 197 situata a sudovest del Monte San Michele.
Dietro a questa si riconosce l’Isonzo.
origine: libro Die Karstfron 1915 - 1916 p. 235
Panoramica sulle cime del Monte Santo viste dalla postazione Austro-Ungarica di Polace.
origine: libro Die Karstfron 1915 - 1916 p. 109
Nelle prossimità di Pietra Rossa.
Dove oggi si trova un paesaggio verde e pieno di vita,
nel 1917 esistevano solamente distruzione e buche di granate a perdita d’occhio.
origine: libro Isonzo 1915 - 1917 Krieg ohne Wiederkehr p. 155
Fanti Italiani durante la 10° Battaglia dell’Isonzo
origine: libro Isonzo 1915 - 1917 Krieg ohne Wiederkehr p. 172
Il Monte San Michele e San Martino del Carso da quota 197.
origine: libro San Michele - Tragico Monte Delle Quattro Cime - Immagini della Grande Guerra sul Carso p. 23
disponibile al Museo della Grande Guerra di San Martino del Carso
Tramonto sul Carso
Meno male che oggi possiamo goderci momenti come questi e che questa guerra completamente inutile è finita.
Speriamo che non si ripeta mai più!