Itinerario Forte Corno d'Aola e Bocchetta di Càsola
Il Forte Corno d’Aola con il corpo a monte. Sullo sfondo la Punta Castellaccio (3'029 m.s.l.m.) e la cresta che sale al Corno di Lagoscuro (3'166 m.sl.m.), prime linee del sistema difensivo italiano.
Origine: Tabella informativa nei pressi del muro del forte.
Cupola corazzata del Forte Corno d’Aola armato con cannoni da 149/35.
Origine: libro Guerra Alpina Sull'Adamello 1915 - 1917 S. 132 und libro Dallo Stelvio al Garda, Alla Scoperta dei Manufatti della Prima Guerra Mondiale p.67
Ufficiali italiani in posa davanti alle cupole corazzate del forte.
Origine: libro Dallo Stelvio al Garda, Alla Scoperta dei Manufatti della Prima Guerra Mondiale p.166
L’interno del forte con il lungo corridoio utilizzato per trasferire i proietti dalla polveriera alle postazioni di tiro. Nel pavimento si riconoscono i binari per i carrelli.
Origine: libro Dallo Stelvio al Garda, Alla Scoperta dei Manufatti della Prima Guerra Mondiale p.168
 
Una porta corazzata del Forte Corno d’Aola scardinata dall’esplosione di proiettili austriaci.
Origine: libro Guerra Alpina Sull'Adamello 1915 - 1917 p. 133
 
 
Sezione fotoelettrica da 90 cm al Forte Corno d’Aola.
Origine: libro Le testimonianze della Grande Guerra nel settore bresciano del Parco Nazionale dello Stelvio p. 103
 
La teleferica da trasporto che collegava il forte al fondovalle; sullo sfondo la Cima Salimmo (3'115 m.s.l.m.).
Origine: libro Guerra Alpina Sull'Adamello 1915 - 1917 p. 133
Il Forte Corno d’Aola, durante l’utilizzo ai fini turistici, negli anni Trenta. Sullo sfondo la strada per il Passo del Gavia con le Cime Gaviola e Caione occupate, nel periodo bellico dagli Italiani.
Origine: libro Dallo Stelvio al Garda, Alla Scoperta dei Manufatti della Prima Guerra Mondiale p.167
Estratto dello schema difensivo dell’Alta Valle Camonica Sbarramento del Tonale.
La posizione del Forte Corno d’Aola è marcato da una stella.
(cliccare sull’immagine per ingrandirla)
Origine: libro Dallo Stelvio al Garda, Alla Scoperta dei Manufatti della Prima Guerra Mondiale p.169
 
Legenda
Origine: libro Dallo Stelvio al Garda, Alla Scoperta dei Manufatti della Prima Guerra Mondiale p.170
La cascata ed il piccolo edificio nei pressi della Baita di Pozzuolo (2'020 m.s.l.m). Forse questa costruzione era l’inizio della conduttura che riforniva il forte con l’acqua (5.9.2005).
 
Ripresa ravvicinata della costruzione.
 
torna ad Itinerari
ulteriori immagini